come fornire sostegno emotivo di una persona affetta da AIDS.

Post di ADRIANA FLORES     aggiornato: 2011-12-05

Se sta prendendo cura di o sono emotivamente collegato ad una persona che ha l'AIDS , ¨¨ importante pensare alla sua salute emotiva cos¨¬ come la sua salute medica . Dal momento che i bisogni emotivi di ogni persona sono diverse , un unico approccio ¨¨ la cosa migliore per tutti . L'articolo che segue illustra alcuni suggerimenti per dare sostegno emotivo ai malati di AIDS

ti serve:.
un genuino desiderio di fornire un sostegno emotivo a una persona con l'AIDS
.

Come fornire sostegno emotivo a una persona affetta da AIDS


1 .
Incoraggiare la persona affetta da AIDS di partecipare a propria cura , impostare una pianificazione , e prendere decisioni per quanto possibile. Queste azioni forniscono un senso di controllo e indipendenza e sono molto importanti per una persona che può sentire una perdita di controllo sulla sua salute . Non dare per scontato che l' individuo non vuole essere coinvolto nel processo decisionale. Chiedergli come avrebbe preferito trattare alcuni aspetti della sua cura . E 'facile per una persona malata di sentire una perdita di controllo nella sua vita , non toglie parte della sua vita che può ancora controllare .
2 .
lui Includere nelle attività , quando possibile. Non evitare che la persona con l'AIDS . Non sempre è necessario parlare . La vostra azienda può essere più importante delle vostre parole. Solo tu che ci leggendo o guardando la televisione può essere apprezzato. Concedere tempo tranquilla . Come chiunque altro , si può sentire rabbia, frustrazione e depressione . Sapere che qualcuno si preoccupa di spendere del tempo con lui gli dà un senso di pena . Si rende conto che lui è una persona importante e sono degni di amicizie . Retrocede, invece, può inviare un messaggio negativo e farlo sentire indesiderato o non importanti .
3 .
Siate disposti a discutere la malattia se la persona con l'AIDS desideri . Non abbiate paura . Spesso , le persone con AIDS bisogno di parlarne per capire cosa sta succedendo. Offrire il proprio aiuto per trovare consulenza professionale, se lo si desidera . Lasciate che i medici, infermieri, assistenti sociali e capire il vostro rapporto con la persona con l'AIDS , e il tuo ruolo di caregiver . Se il caregiver evita di parlare con la persona con l'AIDS sul suo stato , il caregiver ha bisogno di aiuto . Il problema allora non è all'interno della persona malata , ma all'interno del caregiver . La persona malata ha bisogno di qualcuno in giro che non sta cercando di evitare o di far finta che la malattia non è lì .
4 .
Siate disposti a toccare la persona con l'AIDS , come si farebbe con qualsiasi altro amico o amato uno . Una mano , dando un abbraccio o dare un massaggio alla schiena può notevolmente aumentare gli spiriti della persona . Tuttavia , essere sensibili a persone che non vogliono accettare la vicinanza fisica . Poiché non è possibile trasmettere il virus dell'AIDS semplicemente come un tocco come descritto sopra, non rifuggire da tale comportamento. A tutti piace essere toccato in modo amorevole e solidale di un amico intimo , e la persona con l'AIDS non è diverso .

consigli e avvertenze


  • Il virus che causa l'AIDS può danneggiare il cervello e causare problemi psicologici. Un problema comune per una persona con l'AIDS è la demenza che può influenzare la sua vita quotidiana e il funzionamento . Se ciò dovesse accadere, notificare al singolo fornitore di cure mediche . Ci può essere un trattamento che può lezione in tal senso o rallentare la progressione . Inoltre, vi è una grande quantità di informazioni disponibili in modalità da seguire per una persona che ha la demenza o altri tipi di problemi di funzionamento del cervello .


  • Previous:nothing Next:Come scoprire il tuo talento



     

    Commenti

    Code:
    change